Schermata 2020-05-14 alle 19.10.39

Avorio avido sotto due ragni imprendibili,

il nero delle iridi disciolto tra bemolle e diesis,

accordi discordanti, concerti sconcertanti,

assoli di farfalle in punta di piedi,

di acquemarine acustiche,

fiordalisi accolti da boati

nel tuo miracolo della porta accanto

evocando note remote.

Tra una volta carta da zucchero

ed un mare blu ciano,

quando tutti se ne erano già andati,

deflagrasti in un amore inesprimibile.

© 2 + 0 = 2 – 0 / lemiecosepuntonet, eccetto la fotografia di copertina, scaricata dalla rete.

Dedicata ad Esbjorn Svensson, pianista dell’omonimo trio.

Ricordatelo su lemiecosepuntonet