Una luce

Una luce, di Renato Papaccio

Una luce

così intensa che abbaglia

anche l’anima mia

Non nasconderti più

metti la mano sul mio petto

Sentirai come batte il cuore

che vuole solo il tuo amore

Non aver paura sono solo momenti

di pulsazioni violente

Se avrai piacere lo sentirai tranquillo

ma non devi farlo più soffrire.

Ho lasciato delle pagine bianche

nel diario,potrai scrivere solo tu

Sarà la storia bella del nostro amore

e la conosci meglio di me

La nostra storia somiglia ai tramonti

fanno rimpiangere le giornate andate via

Forse una terapia da seguire è quella

di non pensare troppo ma di profittare

del presente dandoci baci e carezze

senza fine..

Renato Papaccio