DONNA AUTUNNO0000

Nell’autunno

contraffatto da vivaci

e rosse bacche

poggiano stanche caviglie

per ritrovare

l’audacia di corpi vogliosi

dispersi in un lampo

senza tempo

Un fermento

di giocose provocazioni

perde d’evanescenza

accostando l’intelletto

alla carne

nell’urgenza

ora necessità d’un gemito

fascinazione preziosa

d’amplesso

@Silvia De Angelis 2018