ORME SVELATE

L’inverno potrebbe essere alle nostre spalle, ma ricordi la sfida di svegliarti in quei giorni freddi e bui? La temperatura influenza il comportamento di quasi tutte le creature viventi, ma c’è ancora molto da imparare sul legame tra neuroni sensoriali e neuroni che controllano il ciclo sonno-veglia. I neurobiologi della Northwestern University hanno scoperto un indizio su cosa c’è dietro questo comportamento. In uno studio sulla mosca della frutta, i ricercatori hanno identificato un circuito “termometro” che trasmette informazioni sulla temperatura esterna fredda dall’antenna della mosca al cervello superiore. Mostrano come, attraverso questo circuito, le condizioni stagionali del freddo e dell’oscurità possono inibire i neuroni all’interno del cervello della mosca che promuovono l’attività e la veglia, in particolare al mattino. Questo aiuta a spiegare perché – sia per le mosche che per gli umani – è così difficile svegliarsi la mattina d’inverno. Studiando i comportamenti in una mosca della frutta…

View original post 497 altre parole