Vittorio's Picks

Ogni grande film nella storia nasce per essere storicizzato e contestualizzato nel senso che ogni opera filmica è libera di trasportarci in qualsiasi epoca immaginaria ma, la sua data di uscita lo ancora ad un determinato momento storico in maniera ineluttabile. Perché mai girare un film in un bianco e nero meraviglioso ed in 4:3 per parlarci d’amore e di guerra? Perché al giorno d’oggi abbiamo bisogno di una storia così naturalmente magica e così lontana ai nostri occhi?

Il film può essere secondo me visto come un’opera magistrale più per il suo pensiero che per la narrazione, se in una capsula del tempo potessi inserire un film questo sarebbe un messaggio universale d’amore dritto verso il futuro. Che cos’è infatti l’amore se non una materia invisibile che supera i legami forzati del matrimonio, supera le vicende storiche e supera il tempo e la distanza che appartiene ai due amanti?…

View original post 512 altre parole