ORME SVELATE

Gli effetti del bilinguismo sulla mente umana sono sempre al vaglio degli studiosi, con risultati a volte contrastanti. I ricercatori dell’Università di Tecnologia e Design di Singapore (SUTD) hanno esaminato e scoperto che il bilinguismo attivo – l’uso regolare bilanciato di due lingue e il cambio di lingua – offrirà protezione contro il processo di invecchiamento del cervello. L’articolo è stato pubblicato nella rivista Journals of Gerontology. La letteratura attuale sugli effetti del bilinguismo sul cervello adulto era incoerente e priva di tendenze chiare – alcuni hanno riferito che la conoscenza della seconda lingua significava una maggiore efficienza neurale, mentre altri hanno concluso che non faceva alcuna differenza. Quindi i ricercatori di SUTD hanno iniziato a esplorare i meccanismi di controllo esecutivo e il contesto in cui il bilinguismo può essere una fonte protettiva contro il declino cognitivo nel normale processo di invecchiamento. Le funzioni esecutive sono processi complessi…

View original post 350 altre parole