ORME SVELATE

Una nuova revisione dei sintomi neurologici dei pazienti COVID-19 nella letteratura scientifica attuale rivela che la malattia rappresenta una minaccia globale per l’intero sistema nervoso, secondo uno studio di medicina nordoccidentale pubblicato questa settimana su Annals of Neurology. Circa la metà dei pazienti ospedalizzati presenta manifestazioni neurologiche di COVID-19, che comprendono mal di testa, vertigini, riduzione della vigilanza, difficoltà di concentrazione, disturbi dell’olfatto e del gusto, convulsioni, ictus, debolezza e dolore muscolare. È importante che l’opinione pubblica e i medici siano consapevoli di questo, perché un’infezione da SARS-COV-2 può presentare inizialmente sintomi neurologici, prima che si verifichino febbre, tosse o problemi respiratori. La revisione descrive le diverse condizioni neurologiche che possono verificarsi nei pazienti COVID-19 e come diagnosticarli, nonché i probabili meccanismi patogeni. Questa comprensione è la chiave per dirigere la gestione e il trattamento clinici appropriati. La malattia può colpire l’intero sistema nervoso, inclusi cervello, midollo spinale, nervi e…

View original post 198 altre parole