Momenti di poesia. “L’OMBRA”, di Morini Antonella

“L’OMBRA”

Eccomi qua,

seduto,

su una fredda panchina.
La solitudine,
si nutre di ricordi.
Schiavo del tempo,
anche alla mia età,
si!
Il mio, è quasi giunto al termine,
mi par di sentire,
un lontano rintocco,
un orologio,
rotto,
da lacrime e sospiri.
L’ultimo capitolo,
lo scrivo nel silenzio
di giorni uguale ai giorni,
una routine,
che accompagna le mie
fughe, dal tormento
di un cuore malato.
La vecchiaia,
è un bellissimo tramonto,
per chi ha accanto
l’amore di una vita.
L’ombra m’appare,
oh! mia amata,
mi manchi,
la tua assenza,
mi ha reso vulnerabile,
come l’innocenza
di bambino.
Le notti insonni,
mi portano alla finestra,
a rimirar stelle
che brillano nel buio.
Ti ritrovo nel loro splendore,
oh! mia amata,
anche questa notte,
è arrivata.

Antonella Morini