Vienimi al cuore donna, di Giuseppe Pippo Guaragna

Vienimi al cuore donna

Questa spiaggia assolata,

quest’acque trasparenti,

dove notte riflette
Luna e le sue stelle .

Chiari e verdi i tuoi occhi

dov’io solo mi specchio,

hai le chiome dorate

d’uva bionda matura.

Lievi i ciottoli all’onda

cantan storie di mare,

di velieri alla fonda

e di vele nel vento.

Vienimi al cuore, donna,

colmami di pensieri,

io t’ameró domani 

e molto più che ieri.

Senti, ci porta Greco

il profumo d’Oriente,

polvere del passato

che si muta in presente.

Dammi la mano, andiamo,

c’è tutto un mondo intorno,

il nostro sarà un viaggio 

senza nessun ritorno.

Risplende la ginestra,

profuma il gelsomino,

questo è un giorno di festa,

mettiamoci in cammino.

GPG