Marito violento, massacra di botte la moglie e la sorella di lei: arrestato

La polizia è intervenuta in un appartamento a Marassi, non era la prima volta che l’uomo picchiava la donna

di Redazione – 29 Giugno 2020

www.genova24.it/

Genova. Ieri pomeriggio la polizia di stato ha arrestato un uomo di 42 anni, tunisino, per lesioni personali aggravate nei confronti della moglie. Le volanti sono intervenute in un appartamento nel quartiere di Marassi per sedare una lite familiare. Al loro arrivo gli operatori hanno trovato la moglie con il volto sporco di sangue e la sorella di lei molto scossa.

Le donne hanno raccontato che a seguito di una banale discussione, il 42enne aveva aggredito la moglie colpendola con schiaffi e pugni, anche al volto, incurante della presenza del loro figlio piccolo. La sorella della vittima ha provato a difenderla ma è stata spintonata con forza e il telefono con cui stava chiamando i soccorsi, frantumato contro il muro.

L’uomo ha preso poi la moglie per la gola, ma per fortuna la sorella è riuscita a farlo desistere. Nel frattempo, nonostante la comunicazione con la sala operativa si fosse interrotta, le pattuglie sono riuscite a rintracciare l’abitazione e hanno arrestato il marito violento

La donna, dimessa dall’ospedale con 10 giorni di prognosi, ha poi raccontato che in più occasioni l’uomo, spesso ubriaco, l’ha maltrattata e picchiata, ma senza che lei lo abbia mai denunciato.

Pluripregiudicato, è stato portato in cella di sicurezza in questura in attesa della direttissima.