Titolo : Sono bambini.

Sguardi lontani per intravvedere un futuro migliore,
per vivere una vita meno dura
a loro misura tra giochi e balocchi.
Invece fissi sono gli occhi sui rifiuti
di chissà chi tra agi e ricchezze ha imballato per riempire le strade di spazzatura
ove sono rifugiati i i bambini per portare qualcosa con sé e simulare di possedere un oggetto scartato, e tra le loro mani rivalutato come fosse prezioso.
Che male hanno fatto?!!
Eppure per tutti i bambini del mondo
uguaglianza e dignità è un diritto irrevocabile e ineccepibile.
Quanta tenerezza nel vederli carichi di vita negli occhi
che esprimono l’animo di esperienza già colmo e privo di sorrisi.
Gli adulti dove sono per estirpare questa piaga sì dilagante nell’universo,
in tutto il Pianeta vivono ai margini della società ed è possibile che nessuno pensi a rendere meno orrende le loro giornate?
A rendere più a misura di bambini le loro vite indifese!

Elisa Mascia
25-6-2020