apro la pioggia

mi guarda 

come una tragedia voltata

a contare una per una le lettere

dei nostri nomi

e noi: soliloqui di un ventriloquo!

Il corpo è un ponte su cui passa leggera morte*

.

questa notte

scopre l’attesa della

tua bocca

*Osip Mandel’štam: Quasi leggera morte

https://poesiesemiserie.com/page/39/