Sei un gioco di luci ed ombre

_ un vero gioco al massacro

fra tante ombre e poche luci _

direi che possiedi l’abilità non rara

di oscurare qualsiasi cosa possa brillare di suo

_ specialmente ogni persona

se la vedi splendere più di te _

quella tua assurda fame è atavica

e non si placa mai finché spolpa e divora tutti

_ in te c’è una belva feroce

acquattata ed assai celata _

ma sei solamente una trappola fra le più comuni

una sorta di anima malata e predatrice con tutto

salti fuori all’improvviso come fanno gli alligatori

vivi nascosta da quel fantasma pio che non sei tu

sai come giustificare ogni tua malefatta ma attenta

quelli come te li riconosco

e la luce vince sull’oscurità

io non temo voi immateriali

sono padrona d’una mia realtà

mai parallela e

fatta di luce


@lementelettriche – di Paola Cingolani