Presentazione della campagna “Spesa Quotidiana? Prima La Bici!”

Il 2 luglio, sotto i portici del Palazzo Comunale di Alessandria, è stata presentata alla stampa la campagna “Spesa Quotidiana? Prima La Bici!” alla presenza del Sindaco Gianfranco Cuttica di Revigliasco, del Vicesindaco Davide Buzzi Langhi (con deleghe alle Politiche della Mobilità), dell’Assessore ai Lavori Pubblici Giovanni Barosini, dell’Assessore al Commercio Mattia Roggero e dell’Assessore alle Politiche sociali Piervittorio Ciccaglioni.
Insieme a loro, i rappresentanti dei Soggetti istituzionali che formalmente promuovono questa campagna, ossia Manuela Ulandi e Michela Mandrino di Confesercenti di Alessandria che insieme a CNA sostiene il progetto e Gian Luca Pagella, Vicepresidente dell’Associazione FIAB Alessandria (in rappresentanza del Presidente Claudio Pasero), oltre a diversi esercenti commerciali e artigiani che hanno già dato disponibilità per aderire alla campagna. Presente anche Roberto Livraghi, Direttore di AcdB-Alessandria Città delle Biciclette, il museo di Palazzo del Monferrato, che riaprirà sabato 4 luglio (a ingresso gratuito) anche con l’obiettivo di dare sostegno alla ripresa di un centro storico che vuole tornare presto alla normalità.
Con la graduale ripresa delle attività lavorative dopo la fase acuta della pandemia da Covid-19 – e sull’onda dell’invito a praticare il bike-to-work con il messaggio “Casa-Lavoro, Prima La Bici!” – il lancio della campagna “Spesa Quotidiana? Prima La Bici!” presenta elementi interessanti che, a partire dalla sollecitazione di FIAB-Federazione Italiana Ambiente e Bicicletta, di Confesercenti e di CNA-Confederazione Nazionale Artigianato e Piccola e Media Impresa, hanno colto l’interesse dell’Amministrazione Comunale di Alessandria ad approfondire il tema, ospitando la presentazione della campagna a Palazzo Comunale.
L’obiettivo generale da cui muove anche questa proposta è quello portato avanti – nell’ambito della campagna #PrimaLaBici! – dalla FIAB (anche) di Alessandria per incentivare gli spostamenti quotidiani in bici, il mezzo più sicuro e sostenibile per se stessi e per gli altri, in grado di garantire in modo naturale il distanziamento e la salute individuale e collettiva.
Si tratta di un obiettivo condiviso da Confesercenti e CNA che, con la nuova campagna “Spesa Quotidiana? Prima La Bici!”, intende invitare la cittadinanza a scegliere di spostarsi sulle due ruote anche per gli acquisti di tutti i giorni nei negozi di prossimità e a riscoprire il commercio di vicinato.
Già molti sono gli operatori economici alessandrini che, accogliendo con interesse l’iniziativa (e con un elenco ancora assolutamente aperto a ulteriori nuove adesioni), hanno previsto sconti e omaggi a favore degli acquirenti che si recheranno presso i loro negozi e botteghe in bicicletta.

«Vorrei esprimere parole di apprezzamento – ha sottolineato il Sindaco Gianfranco Cuttica di Revigliasco – per le Associazioni che si adoperano per ideare iniziative, quali anche questa della campagna “Spesa Quotidiana? Prima La Bici!”, che si sposano bene con quanto stiamo vivendo e che ci vede tutti coinvolti – Amministrazione Comunale insieme agli stessi cittadini e alle diverse Associazioni di categoria e di rappresentanza – per rilanciare la nostra Città in ogni sua forma e sostenendola in tutte le proprie potenzialità. A questo riguardo, molte sono le azioni che, come Sindaco, insieme ai colleghi di Giunta e all’Amministrazione Comunale, mi sento impegnato a concretizzare e che hanno a che fare anche con temi correlabili anche a questa campagna e alla necessità di una sempre maggiore attenzione all’ambiente. Sotto questo punto di vista e per sottolineare quanto riteniamo importante il binomio centro cittadino-qualità dell’ambiente, vale tra l’altro la pena di citare la richiesta che rivolgiamo ad AMAG Mobilità affinché vengano sempre più implementati i mezzi elettrici del trasporto pubblico dedicati ai percorsi verso e nel centro cittadino».

«Questa campagna – ha dichiarato Davide Buzzi Langhi, Vicesindaco e Assessore alle Politiche della Mobilità – pone l’attenzione su alcuni aspetti correlati, per un verso, alle prospettive di sviluppo urbanistico e della mobilità della nostra Città e, per altro verso, a come gli aspetti infrastrutturali possono fare la differenza nelle scelte quotidiane dei cittadini, anche per quanto riguarda il loro rapportarsi con l’esperienza dell’andare a fare acquisti e nel vivere, da consumatori, il rapporto con il commercio di vicinato.
Per quanto riguarda le deleghe di cui mi occupo, non posso non sottolineare l’importanza di questi aspetti e come essi, in senso ampio, siano riconducibili e si debbano opportunamente confrontare con le scelte strategiche che, insieme al Sindaco Gianfranco Cuttica di Revigliasco e alla Giunta, sto cercando di concretizzare in questo quinquennio.
Si tratta di scelte che riguardano sia lo sviluppo urbanistico e infrastrutturale complessivo di Alessandria, sia la pianificazione – attraverso il P.U.M.S. nella sua attuazione lungo un intero decennio – di una mobilità urbana che sia sostenibile e capace di valorizzare (anche considerando, nel breve periodo, la fase post-Covid che ci ha ispirato a varare il Piano “Al.Via” per favorire la rapida ripresa a livello locale) il nostro territorio e la nostra comunità.
Il riferimento va a quanto stiamo facendo per concretizzare significativi investimenti anche in materia di Piste ciclabili (mediante Bandi regionali per il loro rifacimento), di collegamenti tra la Città e i suoi Sobborghi, a partire da quello di Spinetta Marengo, oltre che di rafforzamento della rete cittadina.
A questi obiettivi – e a conferma della sensibilità mia e dell’Amministrazione Comunale per valorizzare l’uso delle biciclette – ne vanno aggiunti altri: sia già conseguiti (ad esempio, la stessa attivazione del Reparto “Ufficio Biciclette” del Nucleo Operativo “Distretto Giardini Pubblici e Decoro Urbano” della nostra Polizia Municipale), sia su cui stiamo ancora lavorando (quali lo studio in corso per tracciare la segnalazione orizzontale per le Piste veloci, la Pista ciclabile attorno alla Cittadella, il deposito delle biciclette presso la Stazione Ferroviaria…), così come la stessa campagna di sensibilizzazione informativa realizzata grazie AMAG per l’utilizzo della bicicletta da parte dei cittadini alessandrini».

«Una parte dello slogan scelto per questa campagna – ha sottolineato Giovanni Barosini, Assessore comunale ai Lavori Pubblici – fa esplicito riferimento ad una “priorità” quando afferma “Prima La Bici!”.
Questa priorità è alla base anche dell’impegno che, nell’ambito delle mie deleghe assessorili per i Lavori Pubblici, sto portando avanti relativamente alla valorizzazione e rifacimento delle Piste ciclabili cittadine e dei percorsi ciclabili sicuri. In questo ambito, abbiamo dato il via alla fase realizzativa di diversi lavori per 350 mila euro (di cui 150 mila di contributo Regionale e 200 mila su fondi comunali). Al contempo, va segnalato il progetto in fase di valutazione della messa in sicurezza e del prolungamento della Pista ciclabile di corso 100 Cannoni da piazza Garibaldi fino alla Caserma Valfrè. Più in generale, nel Programma delle Opere Pubbliche 2020-2022 si sono previsti 500 mila euro nel 2022 per la realizzazione di Piste ciclabili da finanziarsi con Bando di cui alla Legge di Bilancio 2020 e con altri contributi regionali.
Infine, allargando un poco la prospettiva analitica, vale la penda di citare non solo la Pista ciclabile per Spinetta Marengo, inserita nel progetto Marengo Hub, ma anche alcuni altri progetti in fase di definizione quali quello per la Pista ciclabile Alessandria-Solero (con realizzazione prevista nel 2021 e con un importo complessivo di 700 mila euro di cui 420.000 euro di contributo Regionale, 55 mila su fondi del Comune di Solero e 225 mila su fondi nostri comunali) e l’ipotesi di Ciclovie lungo la sponda del Tanaro, nell’ambito del programma di coesione territoriale appena avviato».

«La campagna “Spesa Quotidiana? Prima La Bici!” – ha dichiarato Mattia Roggero, Assessore al Commercio – va colta innanzitutto ponendo attenzione al cuore del messaggio che intende veicolare con l’invito rivolto alla cittadinanza affinché scelga di spostarsi anche sulle due ruote per gli acquisti di tutti i giorni nei negozi di prossimità e per riscoprire il commercio di vicinato. Questa attenzione non è solo rivolta al “mezzo” utilizzabile, ma riflette anche la centralità di una “dimensione” che è al contempo geografica, economica e sociale.
Quando ci si impegna – e la nostra Amministrazione fin dal primo momento del proprio insediamento non ha avuto dubbi in proposito – nella valorizzazione della Città, del suo centro cittadino, dei suoi Quartieri e Sobborghi, il tema del commercio di vicinato presenta una forte valenza e costituisce uno degli elementi su cui risulta strategico investire per promuovere un generale sviluppo della comunità locale, nelle sue molteplici espressioni sia economico-produttive che sociali e relazionali.
La qualità della vita ad Alessandria è infatti strettamente correlata anche a scelte strategiche di questo tipo: scelte che riguardano tanto i singoli cittadini che l’Amministrazione Comunale, chiamati insieme a promuovere uno stile di vita e un approccio che esalti al massimo, tanto più in questa contingenza storica di graduale uscita dall’emergenza pandemica, le peculiarità della nostra Città (la cui storia secolare è così profondamente legata al commercio) e il piacere di andare a fare la spesa anche con un mezzo “green” quale la bicicletta».

«Mobilità sostenibile e commercio di vicinato – hanno dichiarato Manuela Ulandi e Michela Mandrino della Confesercenti provinciale di Alessandria – sono un connubio vincente, che può dare un grande contributo alla vivibilità delle nostre città.
La rete dei negozi e delle attività urbane offre il contesto ideale per incentivare lo shopping in bicicletta: una modalità di consumo intelligente ed ecologica che può diventare un elemento chiave nella lotta all’inquinamento e nel recupero del tessuto di botteghe e negozi e che rende attraenti le nostre città per turisti e residenti».

«Sono diversi gli studi – ha commentato Gian Luca Pagella, Vicepresidente dell’Associazione FIAB Alessandria – che confermano come, in un contesto cittadino, incentivare l’uso della bicicletta, oltre a far bene alla salute e all’ambiente, faccia bene anche all’economia. I centri storici delle città vanno svuotandosi, principalmente in conseguenza dello spostamento di molti servizi in periferia.
Tutte le ricerche che hanno indagato questo fenomeno dimostrano una maggiore propensione alla spesa nei negozi di prossimità e del centro, da parte di chi si muove con mezzi diversi dalle auto. Per chi si muove abitualmente in bicicletta è quasi ovvio: i ciclisti fanno meno acquisti in ogni singola visita, ma proprio per questo tornano più spesso al negozio; in questo modo, hanno più occasioni di fare acquisti imprevisti e oltre ad animare maggiormente la vita del centro, in definitiva spendono anche di più».

«Per questo – hanno infine sottolineato Gian Luca Pagella, Manuela Ulandi e Michela Mandrino – la campagna “Spesa Quotidiana? Prima La Bici!” va considerata anche come un appello di FIAB, Confesercenti, insieme a CNA, affinché si possano accogliere e favorire in ogni modo le richieste che vengono, e sempre più verranno, da parte di esercenti e artigiani per riqualificare e valorizzare lo spazio urbano anche con parcheggi-bici sicuri sul suolo pubblico stradale: un modo per incentivare i clienti in bici, purché ovviamente le rastrelliere siano sicure, ovvero che permettano di legare il telaio e non solo la ruota».

La campagna “Spesa Quotidiana? Prima La Bici!” – già on-line sui canali social di FIAB e Confesercenti – nelle prossime settimane sarà affiancata da azioni congiunte volte a promuovere ulteriormente la spesa quotidiana in bicicletta presso i negozi e le botteghe urbane di Alessandria.

Di seguito si riporta l’elenco (in continuo aggiornamento) degli operatori economici alessandrini che, aderendo alla campagna “Spesa Quotidiana? Prima La Bici!”, hanno previsto sconti, promozioni e omaggi a favore degli acquirenti che si recheranno presso i loro negozi e botteghe in bicicletta.

 Trimmer’s, abbigliamento, via San Lorenzo 40 – sconto 10%
 Lemon, pelletteria, via San Lorenzo 48 – vendita promozionale
 Foto Quick, articoli per la fotografia, via S. Lorenzo 18 – tessera punti
 La Claque, abbigliamento, via San Giacomo della Vittoria 38 – sconto 10%
 Quagli, casalinghi, via San Lorenzo 111 – omaggio
 Francesca Intimo, via San Lorenzo 51 – sconto 10%
 La Bottega di Mastro Geppetto, articoli da regalo, via Milano 46 – omaggio
 Corner, abbigliamento, via Milano 67 – sconto + omaggio
 L’Erba Gatta, erboristeria, via Vochieri 71 – sconto
 Peter’s Tea House, Tea ed infusi, via San Lorenzo 45 – omaggio
 La Stella, abbigliamento, via San Lorenzo 31 – sconto 10%
 Verdi Anni, abbigliamento per bambini, via San Lorenzo 14 – sconto 10%
 La Coccinella, abbigliamento per bambini, via San Lorenzo 52 – sconto
 Blu Sand, abbigliamento, via San Lorenzo 29 – sconto 50%
 Cioci Ricci, abbigliamento, via San Lorenzo 39 – sconto
 Cereda e Panizza, biancheria per la casa, via San Lorenzo 33 – omaggio
 Eco store, cartucce per stampanti, via San Giacomo della Vittoria 50 – omaggio
 Paulista Caffè, dolciumi via San Lorenzo 76 – sconto 20% sul cioccolato
 Tu donna poi, intimo, abbigliamento, corso Roma 68 – sconto
 Desideri, pelletteria, corso Roma 95 – sconto
 Davì Bijoux, via Migliara 16 – sconto 10%
 Bacco piacere di… vino, via Rossini 11 – sconto
 Ginny Fleur, sp. Rovereto 48 – sconto 10%
 Bamby shop, cartoleria, via Galvani 12 – con € 10 di spesa in omaggio una sacca per le scarpe; con la tessera cartolaio amico, 20 punti in omaggio
 Giokinfesta, articoli per feste, via Savanorola 14 – sconto
 Pubbli in Molas, insegne-pubblicità, via Donizzetti 43 – sconto
 JS77 di Siri Jessica, parrucchiera, Sp. Marengo 101 – trattamento omaggio
 Bar del Borgo Borgo Città Nuova – sconto
 Andrew’s Style, parrucchiera, Borgo Città nuova – omaggio
 Piera, Profumeria, via Dante 135 – sconto e omaggi personalizzati
 Taxi’s, abbigliamento, corso Roma 84 – sconto 10%
 Pilates Club, Borgo Città nuova – sconto
 Mondo Tondo, agenzia viaggi, via Mondovì 32 – sconti sui diritti di agenzia e, in caso di pratiche viaggio, nessuna quota per apertura pratica
 Negozio Tim, telefonia, piazza Garibaldi 30 – sconti/omaggi
 Il Pavone, intimo e mare, via Dante 85 – sconto 20% + omaggio
 Pelletterie Chic, borse,valigeria, calzature, moda ed accessori, via Dante 126 – sconto dal 20% al 30%
 La Bottega, pizzeria, via Damasio 20 – omaggio
 La Sacca, calzature, via San Lorenzo 41 – sconto 10%
 Chivitos.uy, somministrazione di alimenti e bevande, piazza della Libertà – sconto 10%
 Desideri, pelletterie, via Legnano 19 – gadget in omaggio
 Anna, parrucchiera, via della Chiesa 10, Valmadonna
 La Bici, via Carlo Alberto 64 – sconto 10% sull’acquisto bicicletta e accessori
 Yves Roche, prodotti di bellezza, corso Roma 22 – omaggi misto frutta