Presenza al femminile per una delle più importanti manifestazioni su questa forma di arte

Partecipazione tutta al femminile per Alessandria al Festival di Urbino, una delle manifestazioni più importanti in Italia dedicate all’acquerello. Maria Teresa Serra Bortotto, Mariangela Fonzega, Rosanna Guglielmo, Maria Cristina Maccagno, Niki Taverna, Anna Nicodemo, Anna Vaglia, Carlotta Cestaro, Enrica Amelotti, Bianca Spriano ed Ekaterina Maltseva sono le artiste locali che hanno esposto.

Ekaterina Maltseva propone un bellissimo paesaggio invernale; Carlotta Cestaro omaggia Raffaello con il particolare del cavallo della cacciata di Eliodoro dal tempio; Maria Cristina Maccagno rende omaggio allo stesso grande artista con un profilo di donna tratto da ‘Madonna di casa Santi’;la stessa opera viene proposta in modo più ampio da Anna Vaglia in ‘Albori di un genio’; Anna Nicodemo rende omaggio a Raffaello invece con due ritratti che ricordano la pop art; Maria Teresa Serra Bortotto lo ricorda con un particolare dello ‘Sposalizio della Vergine’; Niki Taverna preferisce riprendere di Raffaello la visione di Ezechiele; Enrica Amelotti rappresenta ‘Elisabetta e il suo regno’ con il ritratto della regina e delle arcate sullo sfondo; messaggio ecologista per Rosanna Guglielmo con un angelo che reca il messaggio ‘salviamo la terra’ su un paesaggio devastato; omaggio alla lettura di Bianca Spriano con un particolare della volta della stanza della segnatura nei musei vaticani; libri in evidenza anche nel particolare dello studiolo del duca Francesco di Mariangela Fonzega.null

Fonte: Il Piccolo