Momenti di poesia. Certe nubi, di Stefania Pellegrini

Fa male questo silenzio
che si frappone tra le iridi
dei nostri occhi e il cuore
che smorza la luce alle fioriture.
Dove sono fermi i pensieri
che articolavano le parole?

La giornata piatta langue
di luce riflessa.
Si perde tra i treni, le stazioni
delle nostre stagioni.
Cerca odore di notturni musici
là dove cedevano
i gesti ai baci e i venti contrari
non piegavano i sogni.

Lo so che amore è anche attesa
pazienza, gioire degli attimi
fugaci e l’autunno può ancora
fiorire gli incontri,
ma oggi rodono certe nubi in petto.

Stefania Pellegrini ©