NOTTE, di Daniele Cerva

NOTTE

La notte

accoglie e raccoglie

Raccoglie
anime tormentate
bestemmie e musica
grida d’ubriaco
e luna e stelle
Accoglie
pensieri invadenti
gemiti d’amore
voli di pipistrelli
Il mio sentire
mai completo
i miei vuoti
ed i miei pieni
Pieni d’amore
di rabbia e dolore
La notte
madre oscura
d’ogni miseria
e d’ogni passione
La notte
insostituibile compagna
dei miei giorni
poco chiari
La notte
madre assoluta
d’ogni anima
inquieta

10 luglio 2020

© Daniele Cerva

Tutti i diritti riservati