Garavelli: NEGARE E’ PEGGIO

Non sono abituato all’ ozio. Purtroppo in questo periodo è obbligato per condizioni fisiche. Ed allora per fare qualcosa, e comunque da tempo lo pratico, uso FB per interpretare le tendenze della Gente. 

Se prima esistevano gli “Ultras” del lockdown e delle mascherine, una volta aperte le gabbie molti si sono trasformati nei negazionisti senza se e senza ma, essendo infastiditi anche dal semplice parlare di Covid

Ed hanno ripreso la vita coi soliti rituali, molti da ammasso, come nulla fosse accaduto anche qualche giorno od ora prima! Le infezioni non è che oggi ci sono e domani no, apparendo e scomparendo magicamente. Seguono un continuo, un filo logico di dinamiche solo in parte condizionate dall’uomo. 

E l’Uomo, che non lo sa, oscilla pericolosamente dal tutto, blindato e mascherato in casa, al nulla, libero ad ammassarsi, nello spazio di poche ore. Non è razionale e pericoloso per sé e gli altri. 

Ma questo Uomo non è pure razionale, quando si ritiene immortale e men che meno soccombente ad un Virus, senza sapere che il Padrone del Mondo è il Virus e non Lui.

Dott. Pietro Luigi Garavelli