Garavelli medico: Fase 3. Fornaro (LeU): su proroga emergenza basta sterile propaganda

[22:29, 12/7/2020]

“ Se non fossero affetti da un eccesso di provincialismo, molti degli attuali critici del Governo si sarebbero accorti che nel Mondo la pandemia da Covid 19 ha raggiunto in questi giorni i suoi massimi livelli.

In Italia a fronte di un trend positivo sul fronte ospedaliero, ogni giorno sono individuati nuovi focolai e il Covid 19 è ancora presente sul territorio nazionale.

In questo contesto è quindi giusto e opportuno che si valuti una proroga dello stato di emergenza, senza che la questione sia dominata da una sterile propaganda.

La proroga dello stato di emergenza, infatti, non significa  dare pieni poteri al Presidente del Consiglio e al Governo fuori dalla cornice della Costituzione.

Per il bene e la salute degli italiani, quindi, è auspicabile si abbassino i toni fuori e dentro la maggioranza, ci si confronti con i dati e si valuti, con il supporto della scienza, la soluzione migliore per continuare a combattere efficacemente la diffusione del Covid 19”.

Lo scrive in una il capogruppo di Liberi e Uguali alla Camera, Federico Fornaro.

[22:29, 12/7/2020] Garavelli medico: È così, purtroppo, almeno dal punto di vista sanitario. Rimane sempre la questione dei farmaci antivirali (Plaquenil e Remdesivir) da avere a disposizione anche sul Territorio, della chimera del vaccino e del fatto che la Nazione non può più permettersi invece un lock down.

[22:54, 12/7/2020] Garavelli medico: Ai miei contatti su WA che la pensano diversamente dal punto di vista politico , posso solo ricordare loro che forse da subito l’ epidemia poteva essere affrontata politicamente in modo diverso, non è stato così ed oggi è la logica conseguenza delle politiche iniziali. Che poi Covid scompaia ormai è una speranza sempre più remota , anzi in autunno potrebbe essere ancora peggio . È da giorni che lo vado scrivendo , ma da mesi lo dicevo , col risultato di essere considerato una banderuola . Sono solo un pragmatico osservatore di una malattia che si vive giorno per giorno .