Giovanni Barosini: Nuovo appalto di servizio Gestione e manutenzione aree verdi

Alessandria: A giorni verrà dato il via al nuovo appalto di servizio per la gestione e manutenzione delle aree verdi comunali.

Si è infatti conclusa la procedura di gara, avviata a fine febbraio, per l’assegnazione del nuovo appalto di servizi per il triennio 2020-2021-2022, con possibile opzione anche per il triennio successivo.

La gestione e manutenzione delle aree verdi partirà con nuove modalità rispetto al passato ed una articolazione in lotti differenti; rispetto a prima, infatti, l’intero territorio comunale è stato suddiviso in 4 quadranti ed il servizio è stato affidato ad altrettante ditte:

  • La zona centrale, cui è accorpata anche tutta la cosiddetta “zona della Fraschetta”
  • La zona nord 
  • La zona sud 
  • La zona dei quartieri Pista ed Europa

Le ditte che si sono aggiudicati i suddetti lotti sono le seguenti:

  • Simeoni Ermanno SRL per la zona centrale e Fraschetta
  • La Ruota Cooperativa Sociale per la zona nord
  • Bigalli Libero SRL per la zona sud
  • RTI Marcondiro/LABI per la zona dei quartieri Pista ed Europa

Tutte le ditte aggiudicatarie hanno offerto ribassi d’asta considerevoli ed hanno aderito alle proposte dell’offerta tecnica che gli uffici avevano predisposto, con un risultato complessivo considerevole per l’Amministrazione che vedrà aumentare notevolmente i servizi previsti rispetto al progetto redatto dagli uffici ed approvato a gennaio 

Premesso che il contratto di appalto di manutenzione aree verdi comunali è terminato nel 2019 ed occorso predisporre una nuova procedura di gara per la assegnazione del nuovo sevizio.

Queste le principali innovazioni introdotte con il nuovo appalto:

  • L’appalto include sia la manutenzione dei prati erbosi, delle siepi e degli arbusti, la spollonatura delle piante, ma anche la pulizia delle aree verdi, il diserbo meccanico dalle erbe infestanti di tutto il territorio comunale (non solo per le aree verdi quindi ma per tutte le aree pavimentate che lo richiederanno, compresi i marciapiedi), che dovranno essere condotte contestualmente ogni qualvolta si interverrà in ogni area, così da riuscire a rendere complessivamente un servizio di pulizia e decoro delle aree sulle quali si interviene
  • Buona parte del materiale di sfalcio delle aree verdi non verrà più conferito in piattaforma ma reimpiegato come ammendante dalle ditte operatrici, con risparmi sui costi di smaltimento a carico del Comune
  • In generale, con le maggiori risorse messe a disposizione dall’Amministrazione, è stata aumentata la frequenza dei tagli annuali dei prati erbosi, sempre differenziata per tipologia di area (da un minimo di 3 ad un massimo di 5 tagli annuali)
  • In ognuno dei 4 quadranti in cui è stato suddiviso il territorio, sono state individuate arre di pregio (parchi, aree verdi scolastiche, aree di eccellenza) per i quali le ditte hanno tutte proposto il raddoppio dei 4 tagli previsti nel progetto, con il risultato di potervi intervenire quindi con maggiore frequenza, evitando che tra un intervento e quello successivo l’erba possa crescere eccessivamente
  • Ogni ditta aggiudicataria si prenderà cura di alcune aree individuate nell’offerta tecnica della gara, con progetti di riqualificazione delle stesse, che non graveranno quindi più sui costi a carico del Comune
  • Sono state presentate proposte organizzative, da parte di tutte le ditte aggiudicatarie, che privilegiano soluzioni a basso impatto ambientale e ad elevato contenuto di innovazione tecnologica ed ecosostenibilità 
  • Verrà approntato un sistema di comunicazione sofisticato, grazie al quale potranno essere rese note a tutti i programmi di intervento, i luoghi ove quotidianamente si interviene, potranno essere fatte le segnalazione per eventuali problemi attivato un processo di “customer satisfaction” così da poter migliorare, con il contributo di tutti, la qualità del servizio reso e, nel contempo, rendere più semplice, per gli addetti comunali, il controllo delle attività condotte (nel corso del 2020 verrà perfezionato questo servizio, accessibile direttamente dal sito internet comunale)

L’appalto è stato congegnato al fine di poter utilizzare tutte le risorse finanziare disponibili, sia quelle derivanti dal recupero dei ribassi d’asta ottenuti (circa 500.000,00 euro all’anno) sia dalle maggiori risorse che l’A.C. potrà mettere a disposizione nel corso del triennio (in coerenza peraltro con quanto previsto nel Piano di Riequilibrio Finanziario).

Per la fine di luglio/inizi agosto 2020 i nuovi servizi avranno concreto avvio, sperando così di poter, nel medio periodo, arrivare ad una conduzione del servizio più efficace ed efficiente, così di poter finalmente risolvere strutturalmente e con adeguata programmazione tutti i problemi che in questi ultimi anni, anche a causa della notevole carenza di risorse finanziarie, si sono sempre manifestati, arrecando disagio ( e di questo me ne scuso) a tutta la collettività.

GB