Photo by Roberto Nickson on Pexels.com
Immagini furtive rubano palpiti inermi
che si perdono tra i rumori marini.
La risacca disegna spume che profumano
di un passato tanto eterno quanto effimero
stridendo con mosaici pittoreschi
privi di tasselli ormai perduti.
Un passato guarda stranamente il presente
e nel suo incedere ha un amaro sorriso dipinto
in un volto ormai sfocato ma silente 
nei suoi immortali profili.
Il silenzio assordante viene inghiottito
da un quadro naturale che la natura dona.
Il rosso del tramonto si sposa con i 
profumi marini in un abbraccio dolce ma severo.
Così ammiro una cornice vuota che
in passato aveva una tela...una tela
che colorava l'amore.

I diritti sono dell'autore

Salvo occhino