Era l’alba, di Brigida Miraglia

Era l’alba 

Di un giorno qualunque 

Quando mi imbarcai

In una  nave per un viaggio 

Lontano che  era una favola 

Vidi  colori  verdi nel cielo e 

Sul mare,ma una marea all’improvviso 

Fece rovesciare  quella  nave 

Che  sembrava  sicura,mi ritrovai 

Tra l’abisso del mare in tempesta 

Feci in tempo  a salvarmi ma il 

Mio amore che  era il capitano  della nave affondò  insieme  alla  nave che 

Sembrava sicura io cercai di

Poterlo tirare su ma all’improvviso 

Lo persi di  vista e  mi trovai

Sulla spiaggia portata via dal

Vento,quando mi svegliai vidi

Di essere sola mi misi a cescare

Quell’amore  ma non  lo trovai più 

Brigida Miraglia