Un pozzo di 30 metri non può essere dotato di una grata di sicurezza che cede così facilmente!

Un tragedia successa in un Centro estivo, sappiamo che i ragazzini di oggi più che in passato sono difficili da controllare, ma è evidente che la magistratura dovrà verificare se ci sono delle responsabilità legate al fatto di avere organizzato una caccia al tesoro nella zona in questione e sopratutto lo stato della grata del pozzo che ha ceduto sotto il peso di un ragazzino di soli 12 anni… provocandone la morte. Un ennesima tragedia che se si fossero adottate le più elementari norme di sicurezza forse si poteva evitare. Pier Carlo Lava

Bambino di 12 anni muore dopo essere caduto per 30 metri in un pozzo a Gorizia

Bambino morto dopo essere caduto nel pozzo a Gorizia.

www.friulioggi.it

Non ce l’ha fatta il bambino di 12 anni precipitato in un pozzo a Gorizia. Troppo gravi le ferite riportate nella caduta: il piccolo è morto. È successo questa mattina nel parco Coronini Cronberg del capoluogo isontino.

Bambino precipita in un pozzo a Gorizia.

Il dodicenne stava partecipando a una caccia al tesoro durante una gita legata a un centro estivo. Mentre stava giocando, il bambino sarebbe salito sulla grata del pozzo e questa avrebbe ceduto, facendolo precipitare per una trentina di metri. Peraltro, il pozzo era asciutto e quindi la caduta non è stata attutita in alcun modo.

Sul posto sono arrivati i vigili del fuoco, ma per il ragazzino non c’è stato nulla da fare. Si sono calati nel pozzo per tentare di salvare il giovane, ma non hanno potuto fare altro che recuperare il corpo senza vita del piccolo. Una vera tragedia che ha scosso l’intera città. Le forze dell’ordine stanno ricostruendo la vicenda.