Garavelli: L’aumento del debito pubblico condizionerà i prossimi decenni e renderà ricattabile il Paese

In una Nazione sconvolta da una Pandemia, era così necessario “sconvolgersi” ?, magari di ritorno questo autunno, sull’orlo di una crisi economica, psichica e sociale Chi ha preso il governo, e lo tiene anche con metodi spicci, facilmente orienta l’Elettorato. 

Anche perché l’aumento del debito condizionerà vieppiù i prossimi decenni e renderà ancora più ricattabile un Paese già sotto scacco perché “fallito” da anni. 

Ovviamente economicamente e politicamente. Quando il sole della scorsa estate dissolse il Governo Sovranista, ma la matematica in Parlamento non è un’ opinione, scrissi che i Subentranti sarebbero rimasti a lungo. 

E i fatti degli ultimi giorni mi rendono sempre più certo! Anche perché gli slogan sulla paura dell’ immigrato fanno meno presa di una malattia e della povertà! 

Penso che almeno io “morirò Comunista”, chi ricorda il refrain “non moriremo Democristiani” , fatto salvo che i Comunisti non esistono più o almeno non sono mai esistiti, ritenendoli Regimi Oligarchici, cioè nei prossimi anni avremo Governi simili a questo. 

E lo scrive un Elettore non particolarmente “scaldato” che osserva la Politica da anni con ironia ..