Momenti di poesia. Melodia di vacanza, di Stefania Pellegrini

Paul Emile Cabas

La poesia che nasce oggi

in dolce melodia di vacanza

ha l’odore d’alga e di mare.

Il canto sonoro dell’onda

che sale soave

limpido e fresco

mentre sciaborda, gorgoglia,

sbatte tra gli scogli.

Quando si fa candida e vaporosa

schiuma

e dalla riva va e poi ritorna.

Ha il volto di calma e serenità

profonda

dello specchio diamantino

quando gli occhi miei si riflettono

nell’eterno sguardo

e la mente si colora d’azzurro.

La luce di cristalli che scintillano

come lucciole sull’onda.

Stefania Pellegrini©