TRAPPOLA DI SETA, di Luisella Magnabosco

TRAPPOLA DI SETA

Io sono là…

Nello sciogliersi di pareti della tua stanza

avvolta in una trappola di seta

in fragile equilibrio, aggrappata alla speranza

che tu abbia da nutrirti, succhiandomi la vita.

Io sono là…

Dove il vento con i suoi vortici sfibra e deforma

la dimensione che riflette tutti gli sguardi

e come di nuvola, dei nostri umori s’impregna

per poi squarciare il blu dell’anima con i suoi lampi.

Io sono là…

Dove stan scritte le parole sottintese

e forse perché, non trovano rime non vengono dette

ma sono incise, sopra petali di rose

che a rinsecchire, tra vecchi tomi son costrette.

Io sono là…

Sopra lo strano tamburellar delle tue dita

in astinenza perché private del velluto

che frugano dentro, la mia trappola di seta

alla ricerca di quel che ancora non ti ho dato.

Luisella Magnabosco

Proprietà intellettuale riservata L.633/1941

#luisella634