Non si può non pensare di tornare al classico, quando si parla di favole, perchè è dal classico che se ne maturano poi tutte le altre, revisionate e tradotte, riesumate e scoperte, rielaborate e narrate, ebbene in questo fare allora non si può che non pensare a colui che delle favole ne fece un “mito” di lavoro e di astuto delicato e sofferto lavoro, Jean de la Fontaine.Rielaborò e rintracciò le antiche narrazioni di Esopo e ne trasse una sua particolare e incisiva narrazione, dovutamente tutta in versi e con monito (morale) ben distinguibile dedicato all’uomo e al suo vissuto.………………………………

https://punteggiaturedelmondo.blogspot.com/2020/07/jean-de-la-fontaine-gli-animali-malati.html