CIA: Danni alle strutture per il nubifragio della notte

Scoperchiati tetti, vigneti sdraiati, cantine vitivinicole allagate

È ancora disastro da maltempo in agricoltura, dopo i violenti nubifragi delle ultime 48 ore nell’Alessandrino.

Oltre alle produzioni, ad essere colpite sono state anche le strutture, dalle forti raffiche di vento della notte, nelle zone adiacenti ad Alessandria e in alcune aziende del Casalese (a Sala Monferrato e Cereseto, in parte anche a Frassinello). Tra le segnalazioni giunte negli uffici Cia: tetti scoperchiati in diverse cascine (in alcuni casi l’acqua è entrata anche nelle cantine, allagando anche i cartoni di vino in consegna), portoni divelti, stalle rimaste senza tetto, porticati sradicati, tegole e mattoni trascinati via dalla forza del vento. Si sono verificati danni anche a colture di mais, piegate, così come ad alcuni filari di vite, completamente sdraiati.

I tecnici Cia stanno valutando i danni e raccogliendo le segnalazioni delle aziende associate per procedere con le richieste di risarcimento danni per calamità naturale.