Mauro Belli – Casi di santi e di folli, di Francesca Compagno 

Presentazione

Elegante, intrepido, dall’acume affilato e sexy, l’ispettore Mauro Belli indaga su quattro casi di omicidi efferati, che gli mostreranno quanto profondo e oscuro è l’abisso della mente umana.

Biografia Autrice

Francesca Compagno è nata nel 1980 a Prato, dove ancora vive. Dopo aver conseguito il diploma al liceo classico, ha frequentato la facoltà di giurisprudenza e lavora presso uno studio legale.

Ha scritto il suo primo romanzo noir all’età di sette anni con il consenso e il plauso della maestra della scuola elementare e, soprattutto, dei suoi amati nonni. Coltiva da sempre l’amore per la scrittura, il pianoforte e la pittura, anche se le ha abbandonate in un periodo difficile della propria vita, ma l’incontro con un amico dell’adolescenza l’ha portata a una rinascita interiore, spingendola a riscoprirle.

Si è anche creata una famiglia, ha adottato cinque cani, si è sposata nel luglio del 2015 ed è diventata mamma nel luglio del 2016.

Come scrittrice ha esordito nella narrativa per ragazzi con il fantasy Freeing – La terra delle fiabe (ed. Sarnus, 2014) da lei scritto e illustrato.

Sul numero 88/89 di giugno 2017 del periodico trimestrale di letteratura “Il Portolano” ha pubblicato il racconto intitolato Sophie.

Ha partecipato al 2’ concorso letterario “La pelle non dimentica” pubblicando il racconto L’uomo di neve (secondo classificato – giuria popolare – sez. racconti) nell’antologia “La pelle non dimentica” edita da Le Mezzelane Casa Editrice nel 2018.

Ha partecipato nel 2018 al concorso Black Moon Street pubblicando nel settembre del medesimo anno con Le Mezzelane Casa Editrice il libro fantasy Tocco Nero.

Ha partecipato nel 2018 al concorso “Oscure presenze” classificandosi al terzo posto e pubblicando il racconto La bambola nell’antologia “Oscure presenze” edita da Le Mezzelane Casa Editrice nel novembre 2018.

Ha partecipato nel 2018 al concorso letterario “Terre delle Nebbie – Premio Biren – Miglior racconto giallo” pubblicando il racconto Bignè alla crema nell’antologia “L’impronta del giallo” edita da Freccia D’oro nel novembre 2018.

Ha pubblicato nel novembre 2018 il libro Dal lato sbagliato della mezzanotte edito da Le Mezzelane Casa Editrice.

Ha partecipato al 3’ concorso letterario “La pelle non dimentica” pubblicando il racconto Fine turno (quarto classificato – giuria tecnica – sez. racconti) nell’antologia “La pelle non dimentica” edita da Le Mezzelane Casa Editrice nel marzo 2019.

Ha inoltre vinto il 1° premio nella sezione romanzi inediti nel medesimo concorso, libro che verrà pubblicato nell’anno 2020.

Poi, nel maggio 2019, si è approcciata all’auto-pubblicazione, un’esperienza che l’ha affascinata al punto da diventare irrinunciabile e nel giugno 2019 ha pubblicato il romanzo Mauro Belli – Casi di Santi e di Folli.

Ha partecipato nell’ottobre 2019 al Concorso Letterario “Castagne, streghe e… dintorni” 2019 ricevendo la menzione d’onore per il racconto Bertilla la scontenta.

Ha pubblicato nel novembre 2019 L’Incantatore edito da Le Mezzelane Casa Editrice per la collana Young Like Me.

Ha partecipato nel novembre 2019 alla terza edizione del Premio Letterario Emozioni 2019 pubblicando il racconto Il colore delle stelle.

Ha pubblicato nel novembre 2019 nell’antologia “Non è colpa tua”, raccolta di racconti sul bullismo e disturbi alimentari il racconto Il respiro della danza.

Ha pubblicato nel gennaio 2020 il romanzo thriller Inanimus.

Ha partecipato al 4’ concorso letterario “La pelle non dimentica” pubblicando il racconto Il turbinio delle falene (quinto classificato – giuria tecnica – sez. racconti) nell’antologia “La pelle non dimentica” edita da Le Mezzelane Casa Editrice nel 2020.

Ha pubblicato nel giugno 2020 il romanzo thriller Neve rosso cremisi.

Oltre alla scrittura si dedica alla pittura, alla lettura e ai suoi amati cani.