wp-1597411316516963828802.jpgwp-1597411381595-1961378483.jpg

Sono trascorsi due anni da quel tragico giorno , in cui apprendemmo con sgomento  la  notizia del crollo del Ponte   Morandi di Genova, nel cuore dell’ estate,  attraversato perlopiù,   in quel momento, da vacanzieri che stavano raggiungendo la meta delle sospirate vacanze.

43 vittime, di varie età,  da bambini ad anziani, come in tutte le stragi , fu il bilancio di questo evento funesto,  che sconvolse l’ Italia della vigilia di Ferragosto.

 Conseguenze particolarmente tristi ci furono anche per chi dovette abbandonare  le case vicine, in seguito  abbattute, per il rischio del crollo  della parte rimasta in piedi.

Enormi i danni alla circolazione stradale, che hanno avuto effetti sull’ economia della  città.

Sul luogo è  stato recentemente  inaugurato  il nuovo Ponte San Giorgio, costruito a tempo di record, per ripristinare  la  normale circolazione stradale.