M’accascio in panca

sotto un cielo arrugginito,

un braccio penzola

stringendo una can

di zuppa di pomodoro

Campbell.

A due passi

balotte di rookies

sguainano essenze

di Ketama

incensando

la cerimonia

dell’ennesimo giorno

che va a farsi

fottere.

Sullo sfondo

due paladini

dell’oppressione

sfoderano dalla fondina

pose da fotoromanzo

e spiritosaggini

inidonee

per blandire

una forestiera

smarrita

nello smeraldo

dei suoi stessi occhi.

La badante

gracchia insulti,

ammonisce

costringendo al silenzio

la creatura indifesa

curva

sulla carrozzella

che interpreta

i suoi ultimi

gorgoglii di vita.

Ho anche finito le paglie.

© 2 + 0 = 2 – 0 / lemiecosepuntonet

Can: dall’inglese, lattina.

Balotta o ballotta: neologismo della parlata bolognese che indica una compagnia di amici.

Rookies: dall’inglese, reclute, giovani inesperti.

Accasciatevi su lemiecosepuntonet