CaliCentro: il Monferrato con il Castello intorno!
Riboldi e Capra: «La grande cucina popolare e il vino del territorio in un’atmosfera che fa battere il cuore»
«A settembre la grande cucina popolare e il vino del Monferrato saranno di scena al Castello di Casale: dodici Pro Loco, i grandi produttori e un’atmosfera che fa battere il cuore. Garantisce la Festa del Vino del Monferrato Unesco».
Con queste parole i canali social ufficiali del Comune annunceranno oggi la grande novità 2020 del mese di settembre: CaliCentro. «Partendo dalla collaudata, apprezzata e tradizionale Festa del Vino del Monferrato Unesco – ha spiegato il vicesindaco Emanuele Capra – abbiamo dovuto ripensare completamente il format per garantire la massima sicurezza agli operatori e agli avventori. E così, mantenendo al centro le prelibatezze culinarie delle Pro Loco del Monferrato e le eccellenze vitivinicole delle nostre aziende, per due fine settimana le splendide sale del Castello potranno ospitare, dietro prenotazione, fino a ottomila coperti su venti turni di pasti. Il tutto è reso possibile grazie all’impegno dei molti che in questi mesi stanno lavorando senza sosta per la riuscita di questa importante iniziativa, oltre alla preziosa collaborazione dell’Enoteca Regionale del Monferrato».
CaliCentro, in programma per il 18, 19, 20, 25, 26 e 27 settembre, sarà l’occasione per scoprire i vini e i cibi che caratterizzano, e nobilitano, l’enogastronomia del Monferrato casalese: i partecipanti ai pranzi e alle cene si vedranno servire direttamente ai duecento tavoli da due posti allestiti nelle sale del Castello i menu preparati, a rotazione, dalle dodici Pro Loco che hanno aderito a questa inedita iniziativa.
In particolare, a cimentarsi ai fornelli saranno il Comitato Folkloristico Asiglianese, la Pro Loco Casale, l’Associazione Turistica Pro Loco di Grana, il Gruppo Culturale Rione Praiet di Crescentino, l’Atsd Pro Loco di Pontestura, l’Associazione Pro Loco di Giardinetto di Castelletto Monferrato, l’Associazione Turistica Polisportiva Quarti, l’Associazione Turistica Pro Loco di Casale Popolo, il Comitato Vecchia Porta Casale di Vercelli, l’Associazione Turistica Pro Loco la Tabarina della Piagera di Gabiano, l’Associazione Turistica Pro Loco di Mirabello Monferrato e l’Associazione Turistica Pro Loco Mottese di Motta De’ Conti.
I turni saranno due il venerdì a cena (dalle ore 19.00 alle ore 21.30 e dalle ore 21.30 alle ore 24.00) e quattro il sabato e la domenica: dalle ore 11.30 alle ore13.30, dalle ore 13.30 alle ore 15.30, dalle ore 19.00 alle ore 21.30 e dalle ore 21.30 alle ore 24.00.
Oltre alle bevande a disposizione per i pasti, nella Manica Lunga si potrà acquistare il calice (con logo della manifestazione) e apposita sacca portabicchiere necessari per poter accedere alle degustazioni. Verranno contestualmente venduti i tickets necessari per accedere alle degustazioni tramite singolo assaggio o tramite bottiglia delle Aziende Vitivinicole del Monferrato.
«Con uno sforzo senza precedenti – ha voluto sottolineare il sindaco Federico Riboldi –, appena terminato il lockdown, gli uffici hanno lavorato affinché si potesse donare alla città una serie di iniziative che, lungo tutta l’estate, dessero il senso di comunità a un territorio che nell’emergenza ha saputo soffrire e trovare la forza di reagire e ripartire. È quindi con particolare orgoglio che per settembre offriremo eventi che, nel pieno rispetto delle misure anti CoronaVirus, sapranno sicuramente allietare le molte persone che vorranno trascorrere piacevoli momenti a Casale Monferrato».
Per partecipare a CaliCentro sarà obbligatoria la prenotazione: dettagli e informazioni saranno comunicate nei prossimi giorni.