Racconti: Un salire e ridiscender scale, di Vittorio Zingone

Vestirsi

Un salire e ridiscender scale;    un aprire e chiudere ben forniti armadi,   un mirarsi e rimirarsi nello specchio, narcisistico.   E dire che c’è gente in questo mondo   che per un vestito da noi mandato al macero    darebbe chissà cosa della vita!    Gente che batte i denti sotto un ponte,    dorme sotto un portico o in cespugli,   in atri di stazioni o in cesti d’immondizia.   

Civiltà e progresso in questo mondo    son dati da falsissime apparenze:   in realtà il primitivo spirito di serpe   domina più che mai l’agir degli uomini.    Vestirsi e non guardarsi intorno  è un agire egoistico che deprezza   il nostro vero vivere nel mondo.

foto pexels