ATLANTIDE, di Paola Varotto

ATLANTIDE
E’ dopo di te
che le strade
diventano buie,
e il sole spegne
il suo sorriso.
Da lontan
hai illuminato
giorni spartani
di gelido affetto
di antico pianto
di onde malinconiche
a impoverire il cammino
verso la nostra Atlantide
Insieme
sommersi,
nascosti agli
sguardi curiosi
vogliosi
abbiamo nuotato in mari
di indifferenze e sospetti
di invidie e aridi sorrisi.
Dopo di te
le rive del nostro lago
avvolgono il mio dolore
e ti portano, come un’eco
le parole che non ti ho mai detto!
©copyright L.633/1941
Paola Varotto