IL PUGNO, di Luisella Magnabosco

IL PUGNO

Stringi quel pensiero nel pugno

prima che voli e si lasci traviare

prima, che un qualche profumo

lo possa confondere e modificare.

Potrebbe volare, vicino a una rosa

per ricordarti quanto è bello l’amore

ma sarebbe capace, celando qualcosa

di non rammentarti che fa anche soffrire.

Potrebbe accordarsi con tutte le stelle

perché alla luna, con la lor scia

non rubino ancora la maschera in tulle

che tiene nascosto quanto acida sia.

Se poi sfiorasse diamanti appuntiti

dove i ghiacciai rispecchiano il sole

usando i riflessi potrebbe accecarti

facendosi credere sol come vuole.

Come gramigna t’entrerebbe nel sogno

ma si mostrerebbe sotto forma di fiore

e allora tieni quel falso nel pugno

e lascia che voli solo l’originale.

Luisella Magnabosco

Proprietà intellettuale riservata L.633/1941

#luisella634