Racconti: Abbiam dinanzi a noi, di Vittorio Zingone

Abbiam dinanzi a noi un’umanità     dalle mille sfaccettature ben visibili;     e punti di vista    di momento in momento contrastanti.    Dinanzi a noi compaiono bambini    desiderosi d’apprendere nel chiuso d’una stanza;   altri più propensi ad uscire all’aria aperta    a conoscer dal vivo la natura  e tutto ciò che giace o vive intorno;    ancora altri che s’annoiano    in qualunque ambiente son costretti a vivere…Titanico lavoro   quello che ci si sforza di condurre a termine     nel corso d’infiniti secoli:       educare gli uomini e le donne   a rispettare se stessi e i propri simili    nelle affinità- diversità inestinguibili    di razza, lingua, fede,    organizzazione della cosa pubblica;    educare gli uomini e le donne    ad astenersi dallo spargere il sangue dei fratelli    per istituire percorsi senza ostacoli    in argini sicuri e capienti    dove al posto di campi di battaglia   ci siano tavoli rotondi intorno ai quali assiedersi    per risolvere gl’innumeri problemi  che ci assillano     nel dialogo, nella collaborazione, nel reciproco comprendersi.  

foto pexels