Record di contagi e tamponi. Svelati i verbali del governo: “No mascherine al lavoro”

Boom di casi in 13 Regioni: la principale causa di infezione è la movida. Nei report del comitato tecnico scientifico i timori e le richieste di Conte

Folla lungo i Navigli di Milano

GRAZIA LONGO

05 Settembre 2020

ROMA. Brutta impennata dei contagi da coronavirus, mentre dai 95 verbali del Comitato tecnico scientifico emerge «il divieto di divulgare i numeri alla stampa» e l’indicazione «ai lavoratori di non indossare le mascherine».

L’allarme di una seconda ondata emerge dal bollettino di ieri che registra 1.733 nuovi casi (giovedì erano stati 1.397). Si tratta di un record: non si aveva un risultato analogo dal 2 maggio. Boom anche di tamponi che ieri hanno superato la soglia dei 113 mila (+ 21 mila rispetto a giovedì), per un totale di 9.034. 743. Cresciuti anche i guariti, 537 contro 289 di giovedì. Il totale di casi è ora di 274.644 contagiati. Le persone decedute in totale sono 35.518… continua su: https://www.lastampa.it/cronaca/2020/09/05/news/record-di-contagi-e-tamponi-svelati-i-verbali-del-governo-no-mascherine-al-lavoro-1.39267818