E’ nell’ebbrezza d’un margine esiguo

a celarsi l’apice della ragione

catapultata in un’effervescenza imprendibile

al di sopra d’un segmento logico

incapace soffondere un raro soffio d’incertezza…

E’ allora

nella sua indeclinabile maestà

ad accelerare il passo la tenebra

accennando un sorriso nella mandibola contorta

mentre sfiora con innata naturalezza

un volto acerbo nel tocco irreparabile

@Silvia De Angelis