Centinaia di anni di carcere per la ‘ndrangheta di Legnano e Lonate Pozzolo

Confermato in toto l’impianto accusatorio dei pm Cerreti e Vassena. Condanna di 14 anni e 8 mesi per il capo della locale Vincenzo Rispoli e 18 per Mario Filippelli. 8 anni per l’ex-consigliere Misiano

Nuova pioggia di condanne, al termine del processo di primo grado, per gli appartenenti alla locale di ‘ndrangheta di Legnano e Lonate Pozzolo, recentemente colpita da una nuova ondata di arresti. Il dispositivo di sentenza è stato letto questa mattina dal Gup del Tribunale di Milano Anna Magelli che ha confermato in toto l’impianto accusatorio presentato dai pm Alessandra Cerreti e Cecilia Vassena. L’associazione a delinquere aveva messo le mani sui parcheggi privati nelle aree attorno all’aeroporto di Malpensa, arrivando a gestirne direttamente alcuni, anche grazie all’infiltrazione nelle amministrazioni comunali del territorio come nel caso di Ferno dove era stato arrestato anche un consigliere comunale.

Per il capo della locale di Legnano e Lonate Pozzolo Vincenzo Rispoli è arrivata una condanna a 14 anni e 8 mesi (attualmente è ancora a processo con l’accusa di omicidio volontario davanti alla corte d’Assise di Busto Arsizio per la morte di Cataldo Aloisio). Per Mario Filippelli, il braccio violento del gruppo, la condanna più pesante (18 anni); l’ex-consigliere comunale di Fratelli d’Italia a Ferno, Enzo Misiano, è stato condannato ad 8 anni e 8 mesi… continua su: https://www.varesenews.it/2020/09/centinaia-anni-carcere-la-ndrangheta-legnano-lonate-pozzolo/958956/