CUBO, di Paola Varotto

Hai deciso per me

cose che non volevo.

Hai graffiato l’anima

con artigli di parole

che nessuno ha mai detto

che non voglio sentire.

Come marea che appare

e riappare, trascini con te

ogni mia volontà.

Opporsi è impossibile

sei forza perenne

appiglio che salva

o uccide

ti basta un sorriso.

Sei fumo.. apparenza

o forza suprema.

Sei acqua sorgiva

o nero veleno.

Sei gioco d’azzardo

o facile quiz.

Sei troppa fatica

Sei cubo di Rubik

della mia vita!

©copyright L.633/1941

Paola Varotto