La lettrice di poesie, di Ivo Tosti

Pjyer Aleyn

La lettrice di poesie

Tu ricciola lettrice di poesie

inizi un viaggio alla ricerca

di segreti a te sconosciuti

che attraversi nei percorsi nuovi

Con voce dolce leggi pensieri

non tuoi ma li conduci

dentro di te per farli propri

ed assapori fino in fondo il verso

Il tuo sguardo parla e ti racconta

i misteri della poesia guardando

il mondo del silenzio con voce lieta

– parli e mediti di me e di te –

Tu lettrice dai riccioli capelli

voce di spuma di neve candida

raffreddi parole del novembre vicino

e leggi col sospiro ciò che di te racconta

o quello che di te ti manca

Tu lettrice di sogni che ma sogni

frughi nelle parole che non avevi

– una per una –

a seguir la traccia della poesia

fino alla fine che non arriva mai

e seguendo le parole del ricordo

insegui l’emozioni del tuo tempo

Tu ora che con voce tremula

ricciola leggi le ultime parole

arrossisci e nel tuo rosso viso

e i riccioli capelli io segue un tuo sorriso

rivolto ad un poeta da sempre maledetto

Autore: Ivo Tosti

Rispettare i Diritti Riservati

immagine web