Il passo lieve

su manto di follia

calpesta

monosillabi di razionalità.

Annebbiata da un rintocco

del pensiero

scivolato bieco

assurge a innesti di “chissà e perché”

oltre una logica d’impatto della  vita

che frulli  suoni

accidentali

nel respiro labile d’un sogno

sulla scapola inabile a volare.

@Silvia De Angelis 2020