Paolo Gamba è un artista pittore molisano del settecento, allievo del più famoso artista Solimena di Napoli, nato da famiglia povera a Ripabottoni, un piccolo paese nella provincia di Campobasso, tendenzialmente dedito a opere pittoriche e affrescate a tema religioso, infatti proprio nel suo paese natio, per la chiesa di Santa Maria Assunta, dipinse molte tele tra cui una Madonna del Rosario di San Rocco e anche vari affreschi, e altre e varie opere per la chiesa di Maria della Concezione. E’ stato praticamente l’artista più ricercato nella sua regione e in quasi tutte le chiese troviamo o una tela o un affresco ed è proprio di uno di questi che oggi voglio esporvi.

Nella chiesa di San Francesco ad Agnone, una delle note cittadine molisane, appena entrati e guardando verso il cielo, sulla navata centrale, il Gamba ha affrescato uno dei momenti più tumultuosi che vengono narrati nell’Apocalisse al capitolo dodici, ovvero il combattimento tra gli Angeli fedeli e gli Angeli ribelli. Il Maestro ne costruisce uno scenario quasi realistico, che parte con la rappresentazione più sublime e alta nel cielo, del Dio seduto su un trono tra le nuvole dove un angelo sorregge la Croce a simboleggiare la passione del Figlio Gesù, un Dio che ordina ai battaglieri angeli di abbattere e liberarsi dai dannati, da coloro che hanno peccato di superbia, gli spiriti ribelli. Ed ecco che il Gamba presenta l’Arcangelo Michele armato di spada che si prodiga contro quei dannati, che al posto delle ali piumate spuntano ali da pipistrello a indicare la trasformazione demoniaca. E’ un Arcangelo bello, con un’elegante vestigia militare fornita di corazza e con la spada che altro non è che una croce acuminata quasi a giustificare e enunciare il giudizio universale. Sotto di lui Lucifero personificato da un muscoloso uomo abbattuto sulle rocce insieme ad altri suoi simili. La caratteristica essenziale di questo affresco è l’intensità diversa di luce, una luce che in alto nel cielo risplende a scandire la luce divina, pulita e immensa, fino a offuscarla nel profondo degli abissi dove giace il demone vinto e senza speranza, il buio eterno.

Roberto Busembai (errebi)

Immagine web: Paolo Gamba – Affresco nella chiesa di San Francesco ad Agnone raffigurante la battaglia tra gli Angeli.