Scuola, Berutti (Cambiamo): “Avvio fallimentare. Azzolina si dimetta”

Roma, 15 settembre 2020 – “Il disegno dell’avvio dell’anno scolastico fatto dal Governo si è dimostrato un fallimento. Centinaia di Dirigenti scolastici, amministratori locali, docenti, genitori e studenti ci hanno riferito delle difficoltà di queste prime ore. All’Esecutivo spettava tracciare un percorso condiviso e chiaro, invece il Ministro Azzolina ha ascoltato poco i professionisti della scuola, le Regioni e i territori e ha fatto un’enorme confusione”. Lo dichiara il Senatore e Segretario nazionale di Cambiamo, Massimo Berutti, intervenendo in merito all’avvio dell’anno scolastico. “I banchi promessi dal Ministro non ci sono e nessuno sa che fine faranno quelli vecchi, per la cui rimozione è stato evocato l’esercito. Alle scuole sono state promesse mascherine che devono ancora essere consegnate e poi mancano i docenti. Non stupisce che più di un terzo delle Regioni non sia partito con le lezioni. Cos’altro deve succedere? Servono dialogo e capacità di trovare soluzioni – prosegue Berutti – e Azzolina non riesce su entrambi i fronti. Già con le linee guida di giugno, che erano riuscite a scontentare tutti, avevamo chiesto al Ministro di considerare un passo indietro, ora che il fallimento della ripartenza scolastica è palese, a poco serve che Conte si dica al fianco degli studenti, agisca con serietà e cambi il vertice dell’Istruzione, il suo passo indietro è d’obbligo: Azzolina si dimetta”.