Li ho indossati tutti

gli abiti della vita,

vistosi appariscenti

spesso incolori

a volte tetri e neri,

ma sovente li ho cambiati

con colori accesi e illuminanti,

li ho indossati tutti

dai pantaloni stretti

a quelli corti demenziali,

dalle giacche rigate

alle magliette strappate,

dal completo di rigore

al jeans strusciato e finito,

li ho indossati tutti

gli abiti della vita

che non mi stanno ormai più,

e sinceramente me ne frego,

potrei andare anche nudo

ormai niente mi può fermare,

mi godo il momento che ancora

mi è servito,

e della frutta alla fine

che importa,

l’essenziale è avere mangiato

tutto il resto senza gettare via niente.

Li ho indossati tutti

gli abiti della vita e

non ho rimpianti

di averne scartati.

Roberto Busembai (errebi)

Immagine web