GEMO DA BRIVIDI ACCOMPAGNATA, di Carmela Fiore

GEMO DA BRIVIDI ACCOMPAGNATA

Mugghia il vento,

odo un gemito incessante

in questa triste notte,

un pensiero esplora la ragione.

E’ l’agonia dell’amore che versa sangue ,

in quest’arcana aria.

Agli occhi, di lacrime bagnati, destino i ricordi.

e ferma, trattengo il respiro.

Delusa ed assillata dall’angoscia della vita,

vedo i sogni frantumarsi, risucchiati nella banalita’.

I miei pensieri vagano nel buio,

seguendo i loro ardui sentieri.

Il mio spirito,pero,’disobbediente, proteso, e’ ancora,

all’ideale di salvezza

Stanca di fissare il vuoto, stanca di soitudine e di silenzio,

chiudo gli occhi per riscuotermi e liberarmi

Miracolo!..L’aria si fa dolce e calda

e sembra che i placidi suoni intorno,

vogliano blandirmi e cullarmi.

E’ l’inizio di voltare pagina.

Una soddisfazione incomparabile mi empie l’anim.a.

Questa vita crudele , beffarda

la sottometto alla mia volonta’, alla ricerca della felicita’.

Sento l’anima indicibilmente, ebbra,

che affascinata, si posa sul primo trepido

struggimento d’amore

Gemo da brividi accompagnata,

LINA FIORE

Mi piace

Commenta