ORME SVELATE

Insomnia Drawing by Joanna Smielowska

Gli adulti di mezza età che riferiscono sintomi di insonnia e dormono meno di sei ore a notte possono essere maggiormente a rischio di deterioramento cognitivo, secondo uno studio dei ricercatori del Penn State College of Medicine. I risultati possono aiutare gli operatori sanitari a capire quali pazienti che riferiscono di insonnia sono a maggior rischio di sviluppare demenza. L’insonnia è caratterizzata da segnalazioni di difficoltà ad addormentarsi, difficoltà a dormire o svegliarsi troppo presto e non essere in grado di riaddormentarsi. Quando questi sintomi si verificano almeno tre notti a settimana e per almeno tre mesi, è considerato un disturbo cronico. I ricercatori hanno scoperto che gli adulti che hanno riportato insonnia e hanno ottenuto meno di sei ore di sonno misurato in laboratorio avevano due volte più probabilità di avere un deterioramento cognitivo rispetto alle persone con gli stessi disturbi di insonnia che hanno dormito sei o più ore in…

View original post 542 altre parole