Momenti di poesia. ORGOGLIO, di Gregorio Asero

ORGOGLIO

Io vivo fuori da questo mondo

e recito alla mia coscienza parole bestiali

e forse senza malizia e astuzia

dico quello che penso.

Badate gente

non dico quello che è giusto

ma dico quello che sento.

Non voglio lasciarmi strangolare

da questo immondo mondo

fatto d’astuzie e di malizie.

Spezzami … spezzami

ma mai permetterò

a queste altere catene

l’arte del servo inchino.

In verità mi vanto dell’onor

di non aver servito padroni

e forse per questo

son caduto nel tranello dell’orgoglio.

Non so di che razza sia

ma so che mai son stato cortigiano

di questo pazzo pazzo mondo.

.

da “POESIE SPARSE”

di Gregorio Asero

copyright legge 22 aprile 1941 n. 633

foto pexels