IO PER ESEMPIO, di Gregorio Asero

IO PER ESEMPIO

Quando giunge la sera

il mio cuore si avvolge di tenebre

e allora disperdo nel vento

la mia voglia di vivere.

Ella si porta seco la curiosità

e lo spavento delle nuove avventure.

Allora mi siedo sulla nuda terra

e immergo i miei fantasmi nel tempo pensoso

finché la notte non giunga

con il suo freddo soffio di vento.

Non troverà più l’uomo che fù

e allora anch’ella

mi urlerà buffone

e vedrà dissolvere la mia esistenza

in un inquietante limbo.

Ecco questo vi lascio in dono:

la saetta dell’uomo che oscura la vita.

.

da “GAIA”

di Gregorio Asero

copyright legge 22 aprile 1941 n. 633

foto pexels