Fiati a contatto
nel sogno arcano
iniziatico
d’un ribollir di membra
scivolate
sul richiamo d’un gemito ideale.
Schemi oltraggiati
nelle mosse spudorate
desiose d’inediti sapori
accostati a impensabili mete del piacere.
E’ nella perdita di razionalità
che un’ardente febbre
induce alla foga d’un lascivo ritmo
invasione totale della mente
alla mercè di corpi smodati. @Silvia De Angelis 2020